domenica 20 gennaio 2008

Giuliano

Gore Vidal
Giuliano
Fazi, 2003

Pubblicato per la prima volta nel 1964, Giuliano è uno dei romanzi di maggiore successo di Gore Vidal.
La fortuna ininterrotta che i lettori gli hanno tributato dalla sua uscita e gli apprezzamenti favorevoli della critica letteraria lo fanno annoverare tra le opere di narrativa più importanti della letteratura americana del Novecento.
Il romanzo racconta la vita privata e politica di Giuliano, l'imperatore romano del quarto secolo, nipote di Costantino, che durante i brevi anni del suo regno tentò di soffocare la diffusione del cristianesimo e di restaurare il culto degli dèi, passando per questo motivo alla storia con l'appellativo di "Apostata". Morirà assassinato nel 363, tre anni dopo essere diventato imperatore, e avendo completamente fallito la realizzazione del suo progetto.
Il racconto di Vidal comincia diciassette anni dopo la morte di Giuliano e prende le mosse dalla corrispondenza tra due potenti e influenti uomini politici del tempo. Senza scrupoli, portati a privilegiare gli intrighi della politica e del potere, non esitano a farcire le loro lettere di osservazioni malevole, pettegolezzi e maliziose digressioni che interpolano al diario scritto dall'imperatore destinato a essere la sua autobiografia.
Nelle pagine di Giuliano troviamo così l'affascinante rappresentazione di un conflitto politico e religioso in cui già si profila il declino dell'impero romano; ma troviamo, soprattutto, il sentimento di un'epoca, raffigurato con maestria, e con l'inconfondibile stile di Gore Vidal. Nella lotta senza speranza contro il cristianesimo ormai trionfante, nel tentativo - che egli stesso sa essere destinato a fallire - di restaurare una religione che lo spirito del tempo non sente più sua, in Giuliano si nasconde il tormento di un'anima spaventata e smarrita di fronte al futuro. Un sentimento che appartiene a ogni epoca e che fa della tragica parabola dell'imperatore romano una storia attuale anche ai giorni nostri.

L'AUTORE Gore Vidal è nato nel 1925 a West Point. È uno dei maggiori narratori e saggisti americani. Ha scritto numerosi romanzi, tra i quali Fazi Editore ha già pubblicato La statua di sale, L'età dell'oro e Impero. Pubblicato nel 1964 Giuliano è considerato uno dei suoi libri più importanti. Da ricordare anche Myra Breckinridge e Live from Golgotha. Di Vidal Fazi Editore ha pubblicato anche l'autobiografia Palinsesto. Una memoria e le raccolte di saggi La fine della libertà e Le menzogne dell'impero e altre tristi verità.

http://www.fazieditore.it/

Nessun commento: